La circolazione delle biciclette in Italia è ben organizzata con percorsi cittadini (guarda le piste ciclabili) e con regole ben precise mentre negli ultimi anni le grandi città sono state invase da monopattini che circolano senza rispettare il Codice della strada e vengono abbandonati in ogni angolo della strada. Un crescendo di incidenti spiacevoli (10 incidenti mortali e numerosi feriti che nel 2021 hanno coinvolto i monopattinisti) ha fatto riflettere il Governo cercando di trovare una soluzione in tal senso. Ed ora Draghi sta cercando di risolvere il problema, all’interno del Decreto Legge Infrastrutture Sicurezza Stradale in discussione in questi giorni inserendo tre nuove regole per la sicurezza stradale: 1. Assicurazione obbligatoria 2. Targa identificativa 3. Estensione dell’obbligo del casco a tutti i guidatori Quindi vengono proposti nuovi obblighi Assicurativi (in modo da poter risarcire gli eventuali danneggiati in un incidente stradale), viene proposta una “targa” (per identificare il mezzo) ed estendere l’obbligo del casco a tutti (maggiorenni compresi). Per quanto riguarda invece i monopattini in Sharing in free floating presenti nelle maggiori città italiane viene proposta la possibilità per i Comuni di individuare spazi riservati alla sosta dei monopattini contraddistinti da un’apposita segnaletica. In questo modo si dovrebbe evitare la maleducazione di chi lascia il monopattino infischiandosene completamente del passaggio dei pedoni o dei disabili. In questo caso specifico sarà sempre e comunque il guidatore a pagare le eventuali multe e gli eventuali danni che causerà durante la circolazione. La nostra speranza è che si metti un freno a questa problematica e che il Governo prenda le dovute decisioni in modo da tutelare l’intera comunità.

AGENZIA OLTRE

VIA SANT’AMASIO 16/B 03039 SORA (FR)

TEL. 0776/824915 CELL. 393/9578884